PER LEGGE, questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Stile Educativo

La società di oggi si presenta con caratteristiche di complessività, efficienza, consumismo, benessere e “nuove povertà” proponendo vari modelli educativi. Infatti, i processi culturali e le diverse problematiche sociali, oggi, richiedono una maggiore consapevolezza educativa.
La Scuola Materna Paritaria Asilo Infantile “REGINA ELENA” vuole promuovere un’educazione armonica ed integrale del bambino/a attraverso la corresponsabilità della famiglia, il rispetto e la valorizzazione di ritmi evolutivi, di capacità e di differenze di ciascuno. Essa si propone come scuola d’ispirazione cattolica che ha come punti di riferimento i documenti del Magistero, dai quali si desumono i suoi tratti specifici.

 

L’identità della scuola ha alla base del suo intervento educativo questi valori:

    • la dimensione ecclesiale;
    • la dimensione comunitaria;
    • il significato sociale e civile;
    • l’originalità della proposta culturale (fedeltà al Vangelo);
    • l’originalità del carisma di S. Maddalena di Canossa.

I principi fondamentali dell’azione educativa sono:

    • rispetto incondizionato della persona: ogni persona viene accolta con rispetto, quale figlio di Dio;
    • uguaglianza e imparzialità: la scuola svolge il suo servizio senza discriminare gli alunni per motivi di sesso, etnia, religione, opinioni politiche, diverso ceto sociale, purché sia rispettato il carattere cattolico della scuola;
    • accoglienza e intersoggettività: la scuola favorisce l’accoglienza di tutti/e i/le bambini/e e le loro famiglie, ne promuove l’incontro e la collaborazione al fine di garantire la costruzione di relazioni positive e significative;
    • partecipazione: consapevole di non esaurire tutte le funzioni educative, la scuola favorisce la partecipazione democratica, l’incontro e il dialogo con le famiglie, prima responsabile sul piano educativo;
    • progettazione e libertà d’insegnamento: assicura la messa in atto di percorsi didattici comuni e personalizzati secondo le esigenze individuali e del gruppo sezione;
    • flessibilità: dell’assetto organizzativo, metodologico, didattico come risposta alla pluralità delle esigenze;
    • sensibilità educativa: per far stare bene a scuola il/la bambino/a, il docente si impegna ad accogliere, rispettare, ascoltare, incoraggiare, aiutare a cogliere le potenzialità e i limiti, a promuovere l’autostima e i processi di socializzazione;
    • continuità: la scuola articola il proprio progetto riconoscendo sul piano educativo la priorità della famiglia, l’importanza del territorio di appartenenza con le risorse sociali, istituzionali e culturali e collabora con gli altri ordini di scuola;
    • collegialità: intesa come capacità di collaborare all’interno di un gruppo di lavoro al fine di creare nella scuola una comunità educante.

La comunità delle Madri Canossiane garantisce il servizio educativo attraverso un’azione di animazione e di coordinamento.